Migranti, Tardino (Lega), Ue come Ponzio Pilato, Italia non prende lezioni da Bruxelles

Europarlamentare Lega/ID

Migranti, Tardino (Lega), Ue come Ponzio Pilato, Italia non prende lezioni da Bruxelles

Bruxelles, 15 giu – “Le cronache riportano fonti Ue per le quali Germania e Francia ricevono continuamente piu’ migranti dell’Italia e puntano il dito contro il nostro Paese? Assurdo, ennesima dimostrazione dell’atteggiamento schizofrenico da parte di un’Europa che sull’emergenza fa come Ponzio Pilato. Nell’hotspot di contrada Imbriacola a Lampedusa vi sono, adesso, 1.367 migranti, a fronte di una capienza massima prevista di circa 200, frutto di decine di sbarchi di questi ultimi giorni. Sono 17.698 le persone migranti sbarcate in Italia nel 2021. Nello stesso periodo, lo scorso anno furono 5.637 mentre nel 2019, con Salvini ministro, 2.154. I numeri parlano da soli, con procedure infinitamente più onerose rispetto al riconoscimento di dispositivi di protezione internazionale, non solo per la parte amministrativa ma anche per il ‘costo’ sociale per la cittadinanza, soprattutto nei comuni maggiormente interessati dagli sbarchi, nonché economico per il nostro Paese. Concedere protezioni internazionali non significa accogliere più immigrati in assoluto: come diciamo da sempre, chi sbarca da noi è solo in minoranza un vero richiedente asilo, nella maggioranza dei casi si tratta di migranti economici, attratti dalle varie politiche dei porti aperti e del business, che poi rimangono clandestinamente sul territorio. No all’Italia campo profughi d’Europa, l’Ue anziché dare lezioni si faccia carico del problema e si impegni per fermare le partenze, unica risposta concreta all’emergenza”.

Così in una nota Annalisa Tardino, europarlamentare della Lega, coordinatrice Id in commissione Libe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: